Cani, gatti & C.

La scienza ha più volte dimostrato come interagire con gli animali può aiutare a ridurre lo stress, l’ansia e la depressione, alleviare la solitudine, incoraggiare l’esercizio e il gioco, e perfino migliorare la salute cardiovascolare. Prendersi cura di un animale può aiutare un bambino a crescere più sicuro, rafforzare il sistema immunitario e ridurre il rischio di allergie, ma può anche fornire una preziosa compagnia ad una persona anziana che magari è costretta a passare da sola molte ore della giornata.

Crescere insieme a un animale domestico è un’esperienza che fa bene alla salute e al comportamento del bambino. La presenza di un animale in casa può rappresentare un valore aggiunto all’educazione dei nostri bambini. Grazie alla compagnia di un animale domestico il bambino sarà in grado di comprendere e rispettare le diversità e imparerà a essere molto più responsabile.

La quotidianità dei bambini diventa più piena e attiva quando in casa viene accolto un cucciolo e ci sono anche benefici fisici legati all’attività motoria che il bambino può fare insieme al suo amico a quattro zampe.
Un bambino che ha un animale tende a proiettare su di lui le proprie ansie e le proprie paure. Il trasferimento di queste emozioni gli permette di avere una maggiore stabilità emotiva durante la crescita. Inoltre un bambino coinvolto nella cura di un animale domestico impara a prendersi cura degli altri, impegnandosi in prima persona nella gestione pratica che comporta prendersi cura di un altro.

Un animale domestico inoltre può ridurre il declino cognitivo negli anziani. È quanto emerso dai dati di un recente studio che presentato nei dettagli al 74esimo congresso annuale della American Academy of Neurology a Seattle. La ricerca ha coinvolto 1.369 anziani, sottoposti a dei test di valutazione a distanza di 6 anni. Gli studiosi hanno osservato come i punteggi dei partecipanti siano diminuiti ad un ritmo più lento tra i proprietari di animali domestici. A fare registrare il vantaggio maggiore, peraltro, sono stati i pazienti che avevano un animale domestico al loro fianco da più di 5 anni. Secondo Tiffany Braley, specialista dell’University of Michigan Medical Center e membro dell’American Academy of Neurology,

“è possibile che la ragione dei nostri risultati sia proprio nei potenziali effetti di assorbimento dello stress tra chi ha vicino un animale domestico”.

Un animale domestico, ha aggiunto la ricercatrice,

“può anche aumentare l’attività fisica e anche questo potrebbe giovare alla salute cognitiva”.

A quando pare i nostri amici a quattro zampe non solo portano gioia e felicità nella nostra vita quotidiana, ma fanno anche bene alla salute.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: